Culatta di Busseto 2017-09-12T09:17:50+00:00
cantina con culatte appese

CULATTA DI BUSSETO

La Culatta di Busseto è un salume prestigioso con produzione esclusiva nei comuni di Busseto e Soragna.

Il rigido disciplinare di produzione prevede l’utilizzo esclusivo di carni provenienti da suini pesanti padani nati ed allevati in Lombardia ed Emilia Romagna. La peculiarità produttiva della Culatta di Busseto è la lenta stagionatura in cantine dove le naturali condizioni ambientali consentono di raggiungere una fragranza unica ed ottenere un prodotto di massimo livello per qualità, gusto e profumo.

La Culatta di Busseto è un prodotto di salumeria costituito dal cuore della coscia suina opportunamente mondata e rifilata fino ad ottenerne la classica forma a
“pera”. La peculiarità che lo contraddistingue è la presenza del gambetto, dell’anchetta e della cotenna rifilata nella tipica forma a “cuore”. Come da rispetto della tradizione, la salatura è condotta manualmente da esperti norcini utilizzando solo sale, pepe, aglio e vino bianco.

Il massaggio manuale consente un’omogenea ed uniforme penetrazione della concia all’interno del prodotto. La Culatta viene poi trasferita in celle di riposo per circa due settimane. La tipicità del taglio fa sì che non sia necessaria una fase di insacco poiché la cotenna protegge le parti muscolari nobili durante i primi quattro mesi di stagionatura. La parte magra viene poi sugnata, al fine di preservarne la morbidezza.

La fase di stagionatura prosegue per altri circa sei mesi nelle nostre cantine naturali, costruite con materiali permeabili che consentono un’uniforme e costante distribuzione dell’umidità naturale all’interno del locale. Passati i sei mesi, la Culatta di Busseto viene trasferita all’interno di appositi locali caratteristici chiamati “cantine di finissaggio” dove il monitoraggio del tasso di umidità risulta più accurato al fine di esaltare al meglio le caratteristiche organolettiche.

La Culatta non può essere commercializzata prima di aver raggiunto i 12 mesi di stagionatura, periodo in cui essa raggiunge l’apice delle proprie caratteristiche e della qualità per cui è riconosciuta ed apprezzata.

Per la degustazione si consiglia di affettare la Culatta molto sottile, per degustarla al meglio. Si consiglia di degustare la Culatta semplicemente con pane fragrante e un vino secco leggero, bianco o rosso, come Malvasia e Lambrusco.

culatta di busseto sul tagliere